LICEO SCIENZE UMANE

LICEO LINGUISTICO

LICEO ECONOMICO SOCIALE

LICEO QUADRIENNALE

TRA POESIA E BENEFICENZA: IL ‘SICILIANI’ SUL PODIO

IL LICEO ‘SICILIANI’ ANCORA SUL PODIO

Natasha Russo Classe V AL - Anche quest’anno il podio è stato guadagnato da un’alunna del Liceo ‘Pietro Siciliani’ di Lecce. La vincitrice del primo posto per la categoria under 19 è stata Giulia Cenerini, alunna della classe V AL. La sua poesia, dal titolo originale: ‘Shh’, ha catturato l’attenzione dei giurati, che l’hanno apprezzata e premiata.

Al Teatro comunale di Novoli c’è stato un vero tripudio di emozioni durante lo spettacolo del 6 gennaio per la premiazione del ‘5° Concorso di Poesia Nazionale’ in ricordo di Filippo Fasanelli, un ragazzo scomparso per un male incurabile. Lo spettacolo ha avuto uno scopo benefico e il ricavato della serata è stato devoluto in beneficienza. Il Concorso era articolato in tre sezioni: i concorrenti, divisi in fasce d’età, potevano scegliere di comporre una poesia inedita in lingua italiana o in dialetto salentino, ispirandosi al tema: ‘Liberi di sognare senza far rumore’.

Sono stati molti i ragazzi che hanno deciso di mettersi in gioco per mantenere vivo il ricordo di Filippo. Per ogni categoria sono stati premiati i primi tre classificati e in più è stata assegnata una menzione speciale ad un ragazzo, che si è distinto per l’originalità della poesia. I classificati al primo posto hanno ricevuto un premio in denaro di 250 euro e ad ogni partecipante è stata consegnata una targa.

Durante il corso della serata i presenti hanno assistito ad un vero e proprio spettacolo, grazie alla partecipazione della ‘Compagnia della luna’, che ha messo in scena il musical di ‘Pinocchio’, ma anche grazie all’abilità di Tommy Miglietta, il piccolo tamburellista prodigio e la divertente improvvisazione di Gianni Ippoliti.

Una serata all’insegna del divertimento e dell’emozione in ricordo di Filippo, che ogni anno riesce a unire molti ragazzi, che condividono come lui la passione per la poesia.

 

La storia in uno show: lo spettacolo natalizio al Liceo ‘Siciliani’

Natasha Russo Classe V AL - È diventata una vera e propria tradizione al Liceo Pietro Siciliani la rappresentazione di Natale delle classi prime Cambridge. Anche quest’anno, infatti, gli studenti, guidati dalle prof.sse Carone e Romano, si sono messi in gioco, organizzando uno spettacolo durante l’ultima settimana di scuola, prima delle tanto attese vacanze natalizie.

Quest’anno, però, per la prima volta i protagonisti non sono stati solo gli alunni della classe 1^al, ma anche gli studenti della 2^al che, sulle note di "Mamma mia" e “Questa è la realtà”, hanno inscenato un vero e proprio “show”, unendo le loro conoscenze di storia Cambridge alle loro doti canore.       

 I ragazzi di primo anno hanno fatto una simpatica intervista ai cosiddetti " Big three" ovvero Clemenceau, Wilson e Lloyd George e hanno esposto i punti del trattato di Versailles attraverso balli e canzoni famose, i cui testi sono stati scritti in inglese da loro stessi. Gli alunni di secondo anno hanno messo in scena le cause che hanno condotto allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, inscenando un simpatico incontro tra Mussolini e Hitler in un bar, mentre ordinano i territori che vogliono ottenere.

C'è stata grande collaborazione da parte dei ragazzi di entrambe le classi, che sono riusciti ad inserire non solo argomenti di History Cambridge, ma anche di Storia in italiano, ottenendo un vero e proprio spettacolo multidisciplinare, recitando in Inglese, Latino, Spagnolo e Tedesco. Alla fine dello spettacolo non poteva mancare la tradizionale canzone “Jingle Bells” cantata in varie lingue dagli studenti di tutto il corso Cambridge. Ciò che ha reso magico ed emozionante questo momento è stato il coinvolgimento e la partecipazione entusiastica  da parte di tutti gli alunni, che hanno chiuso un trimestre in allegria augurando a tutti un felice Natale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.